Brexit, ultimi mesi per negoziare

Dopo aver affrontato i leader dei 27 Paesi Ue, all’indomani di un vertice per negoziare la soft-Brexit prevista per il 29 Marzo 2019, la premier di Sua Maestà britannica Theresa May ha preso atto dell’impasse in corso prospettando lo spettro del fallimento delle trattative, dichiarando di non volere ribaltare il risultato del referendum e non dividere il proprio Paese, meglio perciò nessun accordo.

Continua a leggere

Insieme per la scuola

La scuola è il nucleo più importante per la positiva crescita della nostra società e questo ruolo viene assegnato in primis dalla Costituzione italiana.

Primola per il quarto anno consecutivo, svolge l’attività anche di doposcuola in un ambiente accogliente con bravi docenti per lo studio, i compiti, laboratori creativi, attività ludiche e fornendo anche un servizio mensa e merenda.

Continua a leggere

Estate 2018, la quiete prima della tempesta?

Gli operatori del settore balneario e ambulante hanno tirato all’inizio dell’estate 2018 un respiro di sollievo perché a quel tempo il governo del Presidente Conte accolse una risoluzione presentata in Senato da Forza Italia per portare queste due importanti categorie turistiche fuori dalle pericolose “secche” della famigerata direttiva Bolkenstein, anni di sacrifici e di lavoro degli operatori del divertimentificio made in Italy che sono così sembrati al sicuro dopo lo tsunami di qualche anno fa provocato dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea che aveva intimato di rifare tutte le gare per dare in concessione il demanio marittimo.

Continua a leggere

Volete migliorare la vita? Imparate il russo!

Se volete acquisire una nuova e utile conoscenza, esercitare la memoria o diventare più richiesto sul mercato del lavoro – ci sono tantissimi motivi per cominciare a studiare la lingua russa.

In qualunque età imparare una lingua straniera significa migliorare le capacità dell’intelletto e avere più possibilità lavorative, per i bambini per un ulteriore sviluppo e per gli anziani la strada per prolungare la giovinezza mentale.

Continua a leggere

Economia 4.0, è qui (finalmente) la festa per gli “ultimi”?

Malgrado l’accelerazione esponenziale del progresso di cui gran parte di noi beneficia, sembra non ci sarà da star allegri per il domani degli “ultimi” del mondo; sovrappopolazione, disastri economici e climatici e scarsità di energia stanno adombrando ciò che da almeno un decennio i media ci deliziano sul “come la tecnologia consentirà di fare più progressi nei prossimo vent’anni di quanti ne abbiamo fatti negli ultimi duecento”.

Continua a leggere