EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA

L’Associazione di Promozione culturale e di ricerca Primola, che ha tra le attività anche un doposcuola rivolto ai ragazzi delle scuole medie di 1° grado nelle realtà di Imola, Castrocaro e Comacchio, ritiene importante invitare tutte le persone a firmare la proposta di legge di iniziativa popolare relativa alla educazione alla cittadinanza.
Continua a leggere

Dark side of the moon per il “Dottor Rossi”

L’ultimo atto del Mondiale MotoGP corso a Valencia non ha sciolto i dubbi sulla malinconica “annata” di Valentino Rossi, malgrado da 70 anni non si registravano 9 diversi vincitori di un gran premio, Vale non è riuscito a portare la sua M1 sul gradino più alto del podio, zero vittorie  come nei due anni in sella alla Ducati.

Continua a leggere

L’importanza dell’istruzione

Lo studio, il sapere, l’istruzione e la formazione intellettuale sono concetti che troppo spesso vengono dati per scontato.

Oggigiorno sembra che lo studio non abbia più lo stesso valore di una volta e che la scuola sia solo un luogo noioso dove si viene obbligati ad ascoltare concetti che sembrano non essere utili. Questo ambiente, al contrario, aiuta i ragazzi nella loro crescita culturale spingendoli a formare e valorizzare il proprio bagaglio.

Continua a leggere

Primo cittadino, amnesie e torti

In tempi di crisi non c’è spazio per le problematiche degli ecosistemi naturali, si parla di migranti e non di ambiente, i cui guai sono poi invece tra le cause delle migrazioni.

L’indifferenza per il clima impazzito che distrugge la biodiversità di animali e piante, dovuto con certezza scientifica alle emissioni di anidride carbonica, non trova spazio nell’agenda dei sindaci di destra come di sinistra, che dovrebbero invece farsi carico di questi pesanti argomenti che riguardano un aspetto fondamentale della qualità della vita di figli e nipoti di oggi, non dei discendenti del prossimo millennio.

Continua a leggere

Coppia 4.0, lavori in corso

La sconvolgente rivelazione apparsa sulla stampa svedese secondo cui il 90% delle donne scandinave non sarebbe disposta a procreare se il padre non condividesse i doveri domestici va in controtendenza con l’abitudine latina, soprattutto italiana, che vede occupate sette donne su dieci (68%) solo alla preparazione giornaliera dei pasti.

Continua a leggere

L’Unità d’Italia nella (banca) rotta annunciata dai rating

Quest’anno ci sarà poco da festeggiare il quattro novembre, una delle “feste” simbolo d’Italia ovvero il giorno dell’Unità che pose fine al conflitto mondiale del 1915-1918 e per questo festa delle nostre Forze Armate, a disturbare infatti l’attenzione verso questa storica ricorrenza ci si è messa la discussa (e discutibile) Agenzia Moody’s che ha “tagliato” il nostro rating economicamente più importante relegando di fatto l’affidabilità dei Titoli di Stato ad un passo da quella dei famigerati Junk Bond (titoli spazzatura), certificandoli come investimenti ad alto rischio per gli investitori.

Continua a leggere