Slovacchia, “caput (ova) mundi” ?

E’ stata una sorpresa la vittoria di Zuzana Caputova alle presidenziali di Slovacchia, uno schiaffo al Gruppo di Visengrad (di cui il Paese è membro) e giunto quando proprio non ci voleva ossia nel momento di propaganda più importante per il fronte nazional-populista, intento a dar l’assalto alla maggioranza dei seggi dell’Assemblea della Ue a meno di due mesi dalla prova delle urne del 26 maggio.

Continua a leggere

Fosse Ardeatine, la memoria (corta) delle ricorrenze che (invece) contano

Il ricordo del passato sembra che oggi non conti più, invece le ricorrenze sono importanti e ancor di più per le generazioni giovanili, che non c’erano, a monito di un (tragico) passato che mai più deve tornare; l’eccidio delle Fosse Ardeatine a Roma ad esempio, di cui ricorre in questi giorni il 75° anniversario, che è stato uno dei più tragici gesti di rappresaglia nazista in seguito l’attentato di Via Rasella contro le truppe d’occupazione tedesche.

Continua a leggere

Il mondo (alla rovescia) del Calcio

Una volta fuori dallo stadio il tifo organizzato gestiva solo i parcheggi, oggi invece si presenta sul mercato dei reati con molte più “frecce” al proprio arco, è un’organizzazione professionale capace di espletare qualsiasi azione aggregandosi con altre tifoserie “gemelle” di club italiani ed esteri e anche di altri sport, come è accaduto alla curva del Milano (hokey) e a quella dell’Olimpia (basket) che hanno tributato a Daniele Belardinelli, l’ultras nerazzurro deceduto a Milano prima della partita di calcio Inter-Napoli, un saluto caloroso in una sorta di cameratismo di appartenenza, reminiscenza delle squadre mussoliniane, dove gli accostamenti a dinamiche politiche (Casapound) non sono più una novità. 

Continua a leggere