Senegal





Denominazione:Repubblica del Senegal

Forma istituzionale: Repubblica

Capitale: Dakar   

Continente: Africa

Confini: Fa parte della regione che viene chiamata Africa Occidentale, confina a Nord con la Mauritania, a Est con il Mali, a Sud con la Guinea e la Guinea Bissau, ospita al suo interno la Gambia.

Lingua: Francese

Popolazione: 13.711.597 abitanti per una densità di 69,7 ab/km2.

Fuso orario:

Valuta:

Religione:




Per scambi culturali e viaggi:

ASSOCIAZIONE PRIMOLA
www.primola.it
e-mail: info@primola.it
tel: 0542 27130





La Repubblica del Senegal è uno Stato dell'Africa Occidentale, a sud del fiume Senegal.

Il Senegal si affaccia sull'Oceano Atlantico ad ovest, confina con la Mauritania a nord, il Mali ad est, la Guinea e la Guinea-Bissau a sud. Il Gambia forma virtualmente una enclave all'interno del Senegal.
Le isole di Capo Verde si trovano a circa 560 km al largo della costa senegalese.
Il Senegal è vasto 196.722 km2 circa.

La sua capitale è Dakar, situata sul capo più occidentale di tutta l'Africa continentale
. Nell'epoca coloniale faceva parte dell'Africa Occidentale Francese e diventò indipendente nel 1960. Circa un terzo della popolazione vive con meno di 1,25 dollari statunitensi al giorno. Moneta: Lingua ufficiale: Il Senegal annovera una ventina di lingue, tra le quali sei si pregiano dello statuto di lingue nazionali dal 1971: wolof, pulaar, sereer, mandinka, joola, soninké.

Secondo le cifre ufficiali del censimento generale del 1988, il wolof è parlato dal 70,9% della popolazione, il pulaar dal 21,1%, il sereer dal 13,7%, il mandinka dal 6,2%, il joola dal 5,2%, il soninké dal 1,4%. I ricercatori del Centre de linguistique appliquée de Dakar (CLAD) hanno studiato queste lingue, le hanno trascritte e ne hanno codificato grammatica e ortografia. Sono attualmente utilizzate per l'alfabetizzazione informale e, alcune, per l'educazione formale a livello sperimentale.
Il francese è la lingua ufficiale, usata le comunicazioni con l'amministrazione statale, per l'istruzione formale... nonostante sia realmente compreso solo dalla minoranza della popolazione.

Popolazione:
La popolazione è molto varia, composta da una ventina di gruppi etnici, che, malgrado le continue migrazioni e l’attuale intersezione sul territorio, tendono a mantenere un’identità distinta, parlano diverse lingue, hanno abitudini, tradizioni e religioni differenti. La popolazione del Senegal, in generale, presenta molte analogie demografiche con quella di molti paesi africani: significativi divari nella ripartizione sul territorio, esodo rurale, bassa densità di popolazione totale, un tasso elevato di crescita e in conseguenza una popolazione molto giovane.

Clima: Le temperature sono spesso elevate e le precipitazioni scarse, soprattutto nella parte settentrionale del paese che, in ogni caso, è uno dei più freschi e ventilati di tutta l’Africa Occidentale. Il clima del Paese è condizionato dai movimenti di tre anticicloni che determinano le precipitazioni atmosferiche: quando l'anticiclone delle Azzorre si sposta verso nord, in Senegal non piove più, si ha siccità. L'anticiclone di Sant'Elena si sposta in senso contrario rispetto al primo ed è importante perché è l'unico che porta pioggia. Quando questi due anticicloni si incontrano, in una zona detta “equatore meteorologico”, si producono forti precipitazioni, purtroppo questa zona di convergenza si trova sul Senegal solo per tre mesi: la stagione delle piogge, l'hivernage, quindi dura solo tre mesi e in maniera differente nelle varie zone climatiche del Paese.

 

 

GALLERIA

 

 

 

 

Per viaggi e scambi culturali:

ASSOCIAZIONE PRIMOLA www.primola.it
e-mail: info@primola.it
telefono 0542 27130