Cambiamenti climatici

Le questioni ambientali sono sempre più centrali nel dibattito pubblico. Rispetto al passato, le cittadine e i cittadini sono più sensibili ai problemi legati alla salvaguardia dell’ambiente, soprattutto perché il cambiamento climatico e le sue conseguenze sono sempre più evidenti nella vita quotidiana.

In particolare le giovani generazioni si rendono conto che se non si invertirà la rotta a breve, nei prossimi anni si troveranno a vivere in un mondo che sarà molto peggiore dal punto di vista climatico e ambientale rispetto a quello in cui hanno vissuto i loro genitori e i loro nonni.

Il 26 giugno l’Associazione Primola ha organizzato nell’ambito della Festa dell’Unità un incontro sul tema Il cambiamento climatico e i suoi effetti. All’incontro, coordinato dalla responsabile Cultura di Primola, Vincenza Gambino, hanno partecipato Fausto Ravaldi della stazione meteo dell’Istituto Scarabelli di Imola, Aldo Pollini, entomologo ricercatore ed ex allievo dell’istituto, e un rappresentante del gruppo di Imola di Friday for Future, il movimento nato dall’esempio di Greta Thumberg.

Durante l’incontro si sono approfondite questioni legate sia al cambiamento climatico, alle sue conseguenze e ai problemi che questi eventi negativi causano, ma si è affrontato anche il tema delle lotte che Friday for Future ha svolto e continua a svolgere nel territorio imolese.

Nicola Bardasi

 

 

 

Post correlati: